BSA Crew

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Share on TumblrShare on LinkedInPin on PinterestEmail this to someone

Riteniamo non sia importante parlare di quando ognuno di noi ha cominciato o del significato della sigla BSA. Guardare ciò che facciamo è il metodo migliore per cercare di farsi idea dei diversi percorsi che ognuno di noi porta avanti con la comune idea di dare importanza alle lettere invece che ai figurativi e agli effetti scenici.

Una lettera per essere una buona lettera non ha bisogno di chissà quanti loop o linee può valere molto di più una lettera semplice di una lettera illeggibile piena di frecce, più un throw-up di un wildstyle. Stimiamo in uguale maniera Opak e Swet, Dare e Kegr, non pensiamo inoltre che ci si debba prendere troppo seriamente, bisogna sempre tenere a mente che per quanto pretese artistiche uno abbia e per quanto cerchi di evolvere il proprio stile sta comunque scrivendo su un muro o su un treno; inoltre se uno è uno *** per quanto bravo sia rimane sempre uno ***.

La cultura è un fattore importante per avere una maggiore coscienza di ciò che si è e si fa, la continua ricerca e pratica in ogni campo aiuta ad accrescere (anche se mai abbastanza) la propria cultura. Concludiamo dicendo che nel writing non ci sono regole nè chiavi di lettura fisse, è un ambito in cui fortunatamente ci si può applicare con i ritmi e le convinzioni che si ritengono più giuste senza mai trascurare il fatto che si stanno usando lettere.

Real Kingz : Seen & Delta.

B5A members: enko-repo-grom-hody-ensy-longe-ekra-more-med-vortex-neoh

Posted in Art Interviews Tagged with: , , , , , , , , , , ,