Chris Daze Ellis: Now and Later – AvantGarden Gallery Milano

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Share on TumblrShare on LinkedInPin on PinterestEmail this to someone

Chris Daze Ellis - Now and Later - Milano Avantgarden Gallery

One man show di uno dei maestri del movimento dei graffiti.

Opening 31 Marzo 2016 h18.30
1 Aprile – 19 Maggio 2016

Avantgarden Gallery presenta “Now and Later”, per la prima volta a Milano la personale di Chris Ellis, noto con la tag: Daze e riconosciuto come uno dei maestri del movimento dei graffiti.

Daze ha iniziato come writer nella New York degli anni ’70 mentre frequentava la Scuola Superiore di Arte e Design. I suoi graffiti hanno connotato il territorio urbano di quegli anni, dai muri ai treni ai vagoni delle metropolitane.

Le opere di Daze sono come fotoromanzi comici, animati da figure inquietanti e ironiche. L’artista, ispirandosi ai sobborghi alienanti e poveri della sua città ha ritratto prostitute, poliziotti, artisti e musicisti che popolavano le strade della New York di quegli anni. In seguito Daze ha esteso la sua visione artistica oltre la strada e ha vissuto con successo la transizione dalle metropolitane allo studio; negli anni novanta troviamo le sue opere nelle gallerie di tutto il mondo. La sua prima mostra collettiva è stata “Beyond Words”, presso il Mudd Club di New York nel 1981, esponendo insieme a maestri come  Jean Michel Basquiat e Keith Haring. La sua prima mostra personale si è tenuta un anno dopo, nel 1982 a Fashion Moda, una galleria nel Bronx. Da allora ha avuto innumerevoli mostre personali in svariate città come Montecarlo, Hong Kong, Parigi, New York, Pechino, Chicago e Singapore.

Un motivo ricorrente nelle opere di Daze è l’occhio umano, rappresentato con una pittura gestuale, dal significato mutevole in ogni opera. In alcuni casi suggerisce uno stato onirico della mente, dove tutto può essere immaginato, in altri casi è un simbolo che permette di scrutare il passato o le possibilità del futuro. Nella mostra di Milano ci saranno quadri realizzati da una stratificazione di immagini tratte dal lessico personale di Daze, frammenti di lettere che riportano ai primi anni di pittura metropolitana e alla sua capacità di fondere il lettering con l’immagine che rappresenta una sorta di firma dell’artista. Nell’arco di svariati anni Daze ha anche portato a termine molti progetti di arte pubblica, tra cui il completamento di un murale per lo Star Terminal dei traghetti di Hong Kong, la progettazione e realizzazione dell’intero arredo della stazione ferroviaria di Hannover, in Germania, al fianco di altri artisti come Lee Quinones e Crash ed un murale per il centro commerciale Vivo City a Singapore.

Le opere di Daze sono in musei come il MoMa di New York, il Brooklyn Museum, il New York City Museum, il Groninger Museum in Olanda, il Museo Ludwig di Aachen, Germania, Smithsonian National Museum for African American History and Culture, Washington, DC e nelle più importanti collezioni private come quelle di Madonna e di Eric Clapton.

Non solo, la sua figura artistica compare in due film di riferimento per quanto riguarda la cultura hip hop e la corrente dei graffiti: “Wild Style” 1888, diretto da Charlie Ahearn e “Style Wars”, 1981, diretto da Henry Chalfont and Tony Silvers.Daze è menzionato anche in bestsellers che raccontano le origini della Street Art e approfondiscono le figure che l’hanno generata, tra questi: “Subway Art” di Henry Chalfant e Martha Cooper, 1984;”Spray Can Art” di Henry Chalfant e James Prigoff, 1987; “Subway Graffiti” di Thomas Christ, 1983; “Wild Style” Tokyo Japan, 1983, diretto da Charlie Ahearn. Dopo la mostra personale a Palazzo Pepoli a Bologna e questa tappa milanese, a giugno presenterà il libro “Dazeworld” edito da Schiffer Publishing.

Posted in Art, Events, Exhibitions, Graffiti Writing, Graffiti Writing Old School Tagged with: , , , , , , , ,

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

*

Sostienici!

Dal 1999 siamo online senza pubblicità di alcun tipo. Dona 1€ per mantenere vivo Wildstylers.com, aiutaci a coprire i costi del server!

Past news

Mode2: Transitions - Milano, Galleria Patricia Armocida

La Galleria Patricia Armocida è lieta di presentare Transitions, prima mostra personale italiana[ READ FULL ARTICLE ]

Milano, 8 mesi al writer che voleva corrompere il custode

Source: Corriere Milano 6.3.2016 Condannato in primo grado per avere offerto 20 euro a un guardiano[ READ FULL ARTICLE ]

Milano, in Cassazione si apre il primo processo contro un writer

Source: Repubblica 23.2.2016 La Suprema Corte dovrà decidere in merito alla questione degli artisti[ READ FULL ARTICLE ]

Esperti e spregiudicati?

Source: Corriere Milano 12.2.2016 Il resto dell'articolo qui.[ READ FULL ARTICLE ]

Francesco Barbieri: THE WAY YOU'RE TOLD TO LIVE, Pistoia

THE WAY YOU'RE TOLD TO LIVE, mostra personale di Francesco Barbieri, dal 20 febbraio al 20 marzo[ READ FULL ARTICLE ]

AILANTO (Ailanthus altissima): Cuoghi Corsello e Dado

A cura di Fulvio Chimento Biblioteca civica d'arte Luigi Poletti (Palazzo dei Musei - p.zza Sant'[ READ FULL ARTICLE ]

Guen DCN: part 2

Ora finalmente c'è anche una bella rassegna di muri, dai primi storici pezzi degli anni '90 ad oggi,[ READ FULL ARTICLE ]

Guen DCN photo special

Tra i writer che negli anni '90 hanno fatto la storia del graffiti writing milanese, uno di ques[ READ FULL ARTICLE ]

Street art un’arte arresa

Sembra che adesso serva a rendere soltanto tutto più bello. In modo particolare la deriva sta nelle [ READ FULL ARTICLE ]

Encouraging the commission of criminal damage

Interesting article on The Guardian, check it out here.[ READ FULL ARTICLE ]

Milano: Back To The Roots 2015 graffiti jam report

Cosimo Griso Alfarano è un fotografo con base a Milano che da anni si occupa di documentare gli [ READ FULL ARTICLE ]

Milano, denunciati 3 writers

Source: Repubblica.it Milano 22.10.2015 Perquisizioni della Polfer che ha sequestrato molto materia[ READ FULL ARTICLE ]

Scrivere di Writing

Scrivere di Writing|Note sul mondo dei Graffiti Forme d’arte urbana e spazio pubblico Presen[ READ FULL ARTICLE ]

Back To The Roots - Milano 9/10/11 Ottobre 2015

Perdere il passato significa perdere il futuro BACK TO THE ROOTS 9 | 10 | 11 OTTOBRE 2015 [ READ FULL ARTICLE ]

Insulti su Facebook al writer morto, la madre denuncia gli autori

Source: Corriere 24.9.2015 « Mio figlio è morto schiacciato da un treno - sospira Stefania, con la [ READ FULL ARTICLE ]

Finok: Sorrir e Chorar

Inaugurazione giovedì 24 settembre 2015, ore 19.00 Fino al 27 novembre 2015 La Galleria Patr[ READ FULL ARTICLE ]