Luca Barcellona: Take Your Pleasure Seriously

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Share on TumblrShare on LinkedInPin on PinterestEmail this to someone

Mostra personale con una selezione di lavori di lettering e calligrafia. Fino al 28 febbraio 2011.
Inaugurazione 27 gennaio 2011 | h 18:30

Il lavoro di Luca Barcellona è da sempre caratterizzato da una forte passione e ricerca nel campo delle lettere e della scrittura.
Prendere il proprio piacere seriamente; da questa frase degli Eames, storica coppia di designer, lo spunto per questa personale in cui convivono i lavori in bianco e nero, I disegni originali utilizzati per committenze commerciali, con le opere di calligrafia più raffinate ed elaborate, caratterizzate dalla sobrietà, precisione e l'attenzione ai particolari che distinguono le sue lettere.

Il lettering come mestiere, messo a disposizione dell'industria, e quello realizzato per la propria esigenza artistica cercando lo stile calligrafico adatto a veicolare un messaggio e a diffonderlo, devono avere la medesima spinta qualitativa, dettata per forza di cose dalla passione per la tipografia intesa come immagine, e come forma d'arte a sé stante. La dedizione totale ad una disciplina solo apparentemente dimenticata per riempire il frigo, e nutrire lo spirito.
Questo è quello che traspare osservando gli artwork, rigorosamente ad inchiostro e tempera su carta, esposti per la prima volta in questa mostra nella cornice dei Navigli, non in una galleria ma nello spazio di Mauro Bolognesi, un affascinante luogo circondato da oggetti di arredamento d'interni anni '50/'70, prevalentemente svedese e nordico, scovati, recuperati e all'occorrenza restaurati per restituire il loro design unico, fatto di legno dalle forme smussate rassicuranti e stoffe dai colori caldi e avvolgenti. Una location non convenzionale per un artista decisamente atipico.

c/o Mauro Bolognesi
Ripa di Porta Ticinese, 47 – Milano
Tel: +39 02 837 6028

Posted in Exhibitions, Graffiti Writing Calligraphy & Tags Tagged with:

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

*