Milano: 4 writers denunciati

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Share on TumblrShare on LinkedInPin on PinterestEmail this to someone

Source: il Giornale – 24.10.2010

Quattro writer, tra cui Zibe – (che è la tag, ovvero il nome d’arte messo a firma del disegno, di un personaggio abbastanza noto nel mondo degli artisti della bomboletta) sono stati denunciati dalla polizia venerdì sera. I tre sono stati sorpresi a imbrattare un cavalcavia in via Bovisasca con una scritta gigante. Oltre a Zibe, che ha 29 anni (ed è stato denunciato anche per il possesso di un sacchetto pieno di marijuana), i poliziotti hanno indagato uno studente serbo di 25 anni, uno scenografo belga di 31, e una barista 26enne tutti incensurat.

"Sono grato alla Polizia di Stato dell'intervento che ha permesso di denunciare 4 writer sorpresi a imbrattare un cavalcavia in via Bovisasca. A dimostrazione che c'è un impegno congiunto da parte di forze dell'ordine e Polizia Locale a contrastare un reato che fino a qualche anno fa era ritenuto dai giudici poco più che una bagattella. E che invece grazie all'azione del Comune di Milano, unico ente locale in Italia a portare a giudizio i writer, viene ora perseguito penalmente. Il Comune di Milano, naturalmente si costituirà parte civile nel processo, dove chiederà un risarcimento per i danni materiali e di immagine alla città". Lo dichiara il vice Sindaco e assessore alla Sicurezza Riccardo De Corato dopo che 4 writer sono stati denunciati dalla polizia sorpresi a imbrattare un cavalcavia in via Bovisasca. "Sull'azione contro i writer – sottolinea De Corato – parlano i numeri. Da quando è stato istituito il Nucleo Decoro Urbano in seno alla Polizia Locale sono 75 i writer denunciati penalmente. Sono poi 8 i processi già chiusi con condanne dei responsabili a pagare multe salate o a riparare il danno con attività socialmente utili o ripulendo i graffiti. E 4 le presenze del Comune in procedimenti in corso come parte civile. Sono poi 49 le multe inflitte nei primi 9 mesi del 2010 per l'ordinanza anti-graffiti che prevede una sanzione di 450 euro contro chi imbratta immobili pubblici o privati".

Posted in Graffiti Writing Calligraphy & Tags, Graffiti, Politics & Laws Tagged with: ,

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

*