Milano: arrestati dieci writers tedeschi

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Share on TumblrShare on LinkedInPin on PinterestEmail this to someone

Source: Repubblica.it – 16.8.2011
Sequestrati anche due coltelli a serramanico e arnesi da scasso. Il gruppo aveva come obiettivo principale la linea rossa della metropolitana. Nessun legame con gruppi politici.
Due coltelli a serramanico, una ventina di arnesi da scasso e 240 bombolette spray per imbrattare i convogli di Trenitalia e il metrò di Milano, di cui avevano numerose e dettagliate mappe: erano ben organizzati i dieci giovani writers tedeschi, due dei quali minorenni, denunciati dalla polizia municipale di Milano. I giovani sono stati fermati e controllati dagli agenti davanti all’ostello di piazza Stuparich, dove è stata sequestrata anche una delle due auto in cui custodivano tutto l’armamentario per perpetrare gli atti di vandalismo.

I vigili urbani hanno inoltre sequestrato un computer, una videocamera, due cellulari e sei fotocamere, oltre a numerose schede digitali di memoria, con cui i ragazzi riprendevano le loro bravate. Le immagini recuperate incastrano i vandali, denunciati per possesso illegale di armi da taglio e arnesi da scasso, e per imbrattamenti.
I dieci ragazzi dormivano in sacchi a pelo dinanzi all’ostello di piazza Stuparich ed erano in Italia da appena due giorni.

Dalle indagini del Nucleo tutela e trasporto pubblico della polizia municipale di Milano, emerge che i giovani sono dei writers ‘puri’, non collegati ad alcun movimento politico nè italiano, nè europeo. Il loro obiettivo – come emerge chiaramente dai documenti sequestrati e dalle foto scattate – era la metropolitana milanese, in particolare la linea rossa. Non avevano con sè sostanze stupefacenti, ma strumenti adatti per consumare crack e hashish.

Posted in Graffiti Writing Trains Tagged with:

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

*