Milano, non luogo a procedere per Bros: nessuna condanna per il re della Street Art

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Share on TumblrShare on LinkedInPin on PinterestEmail this to someone

Source: Repubblica – 12.7.2010

Il tribunale ha negato al Comune i 18mila euro di risarcimento per i graffiti realizzati dal noto writer. La difesa aveva presentato serie articoli e documenti per dimostrare che si trattava di lavori artistici

Milano, non luogo a procedere per Bros nessuna condanna per il re della Street art Bros in aula durante il processo

Nessuna assoluzione, ma anche nessuna condanna: a Milano si è concluso con sentenza di non luogo a procedere in parte per difetto o remissione di querela, in parte per prescrizione, il processo a carico di Daniele Nicolosi, in arte Bros, uno dei principali esponenti della Street art, accusato di deturpamento e imbrattamento di cose altrui. Il Comune di Milano, costituitosi parte civile, aveva chiesto 18mila euro per danni patrimoniali e di immagine, ma la sentenza esclude il risarcimento.

Bros era accusato di avere imbrattato nel 2007 la sede di una società (per questo episodio però è stata rimessa la querela), la pensilina di una fermata del metrò e le mura del carcere di San Vittore. Il suo legale, l'avvocato Guido Chiarloni, aveva presentato invece tutti i documenti e articoli che dimostrano il suo lavoro artistico. "Prendo questo processo come una cosa seria e per questo mi sono vestito anche con un abbigliamento consono", aveva spiegato Bros. Il writer aveva parlato inoltre della "battaglia che sta conducendo contro di noi il Comune ", che ha bloccato "tanti progetti che potevano riguardare il mondo della Street art".

Posted in Graffiti, Politics & Laws, Street Art Tagged with: , ,
One comment on “Milano, non luogo a procedere per Bros: nessuna condanna per il re della Street Art
  1. Fi says:

    yeah! bella Bros =)

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

*