Pronostici.

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Share on TumblrShare on LinkedInPin on PinterestEmail this to someone

L'assessore Finazzer Flory ha presentato la scorsa settimana il programma di eventi e mostre di cui sarà interessato il Comune di Milano nei prossimi mesi. Visto che si è tanto e a lungo parlato di concedere spazi pubblici ai writers, ha annunciato che, tra le altre cose, avrebbe offerto 10 muri a 10 writers (si, avete letto bene: non 10 spazi per tutti, ma 10 spazi per 10 persone). Notizia che girava già da un paio di mesi. Mossa simbolica che per sua stessa natura lasciava porta spalancata a 1000 interrogativi: perchè solo 10? con quale criteri selezionati? da chi? spazi in uso esclusivo a loro, o a rotazione? dove? ecc ecc. Oggi mi trovavo con Kay al momento in cui ha ricevuto notizia di essere uno degli artisti selezionati. Telefonata cordialmente effettuata dagli amici di Art Kitchen per una cortesia nei confronti di Gisella Borioli, consigliere della Moratti su questi temi.

Ho quindi provveduto a inviare messaggio di supplica ad Art Kitchen: hey, dite a Gisella Borioli di tirarmi in mezzo, alla fine sono un writer anche io e di Writing si tratta, no? Ma forse è andata male (un po' come a tutti voi, che pure nulla ne sapevate). Sembra infatti fossi tra i candidati ma… sarà per il prossimo giro. Peccato. Sapete, per un momento mi sono sentito come Scajola: lui ha ricevuto una casa, io una candidatura… a mia insaputa. Anche se in effetti a mia insaputa avrei preferito un appartamento vista Colosseo.

Comunque, think positive, probabilmente a voi andrà meglio. Scrivete a assessore.finazzerflory@comune.milano.it e candidatevi: è un tema di pubblico interesse che riguarda una città di milioni di persone: centinaia di writers. Voi. Sono certo che l'Assessore insieme alla Borioli avrà istituito una tavola rotonda aperta a tutti coloro che vorranno partecipare. Questa è Milano, qui si gioca allo scoperto.

Posted in Graffiti, Politics & Laws Tagged with:
2 comments on “Pronostici.
  1. pus says:

    io sono più Scajola di te…sono proprio dell’ultimo secondo!
    per fortuna non sono stato scelto, non solo non avrei saputo come giustificarmi, ma sinceramente neanche cosa dire.
    ma non giudico, rido e basta
    ahhh….se Finazzer avesse visto i centrini che sto facendo ad uncinetto, o Gisella Borioli, o Art Kitchen..solo Stefania, la portinaia dello stabile, e qualche incauto passante
    PS:insegnami la tua ironia, per favore
    PSS: son talmente idiota che dove c’è lo spazio affianco al CAPTCHA Code ho scritto “CAPTCHA”…..per ben 2 volte!
    PSSS: quanto so’ gggiovani ‘sti PS

  2. pus says:

    in ultimo, prima di aprirmi la birra della vittoria (la terza):
    pensa che buffo se tutte le crew, le singole persone, qualsiasi sia il loro appellativo (writer, artista, incensurate e non, graziati e meno graziati dal Finazzer….tutti) si mettessero a bombardare, firmare, taggare, disegnare, scolpire, proiettare, incidere e finchè la barca va lasciala andare, con un bel NIMN (Not In My Name), o un FdP (Faccia di Plastica, cosa hai capito?!!?) o compagnia bella?!
    …..ma io non sono writer, magari tutto ciò è eresia, magari tutto ciò è utopia.
    ora basta, prometto

    pus

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

*