Routz interview

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Share on TumblrShare on LinkedInPin on PinterestEmail this to someone

Ciao mi chiamo Routs, ho 23 anni e vivo a viareggio in toscana, da sempre mi sono interessato all’arte in
generale sin da quando da bambino i miei mi portarono a parigi e stranamente stavo attaccato al vetro della
metro a guardare i graffiti nei tunnel e su vari lungolinea. Penso sia stato questo il momento in cui
mi sono avvicinato a sta storia, da piccolo disegnavo di brutto a casa, mamma mi ha suppportato fin da subito, comprandomi pennarelli e fogli anche se spesso facevo delle patacche assurde…eheh

Come ti sei avvicinato al writing?
All’inizio ero da solo provavo a riscrive le poche robe che vedevo nella mia citta al tempo, poi cruciale fu l’incontro con un ragazzo(layout,tuttora inspbs con me) che essendo piu acculturato in materia mi spiegò un paio di sturie e dal quel momento non avevamo tregua dipengevamo le nostre “babbate” sui muri di un hall of fame fuori città.

Che percorso stilistico hai seguito?
Molti anni fa facevo un sacco di bozze e in seguito muri..anche tre /4 la settimana..avrei rapinato pur di
avere gli spray ho sempre voluto sapere tutto di sto mondo avevo fame di istruzione, tentavo spesso invano
di stare dietro alle fanze, libri e spesso dovevo sbattermi per trovarli. Poi una svolta me la diede la conoscenza dei kNM, (che saluto) al tempo erano un punto di riferimento sia per stile che per produttività. Fortunatamente vedevo i loro sketch, le murate e provavo ad emularle… in seguito grazie a queste basi sono andato avanti da solo. Ringrazio il mio socio aix, senza la sua spinta ed esperienza non sarei qui! Oggi cerco di fare quello, che fecero i miei maestri con me, infatti pitto spesso con 2 ragazzi giovani, che saluto… penso che presto ne sentirete parlare ford e twix, bella ragaz!!!

So che recentemente sei stato all’estero… com’è andata?
Ti racconto sto viaggio che ho fatto con aix, anche se non voglio fare il figo sui miei successi fuori dall’Italia. La tube..è pesante ma è anche una delle metro piu grandi d ‘europa quindi immaginati quanti layup, yard che ci sono.. comunque le yard sono pese, le reti sono alte e piene di filo spinato ma si tagliano bene. Il problema sono i workers instancabili lavoratori. Io ero con silk e rosk std crew (che saluto e ringrazio), la notte abbiamo fatto una missione sulla northern line dove sono arrivati 3 tipi urlanti con le torcie… eheh ma comunque niente di grave… Il giorno dopo ci siamo sparati
un altro pannello da soli senza i ragazzi di Londra e non ti dico che soddisfazione! Poi però ci sono volute 4 ore per
ribeccare la metro in traffic, pensa che sono dovuto entrare in deposito e chiedere ad un workers se potevo
fare delle foto artistiche al posto! e lui se l’è bevuta che ero un fotografo!!!!  Grande azione!

C’è stato un momento particolamente significativo nella tua carriera artistica?
Una cosa che no scorderò mai è nel 2000 quando con aix e karma ho fatto il primo interail, non sto ad elencare quello che abbiamo dipinto in spagna francia olanda, comunque posso dirti che i viaggi a scopo pittatorio sono i piu divertenti e ti formano davvero come writer, è un azione 24 ore su 24 non stop. Conosci nuovi posti e respiri l’aria di nuove yard e io fino a quel momento non ero mai stato in yard estere quindi immaginati che emozione!!!! poi fa sempre bene viaggiare e avere nuovi imput dal mondo che ci circonda. Questo è stato uno dei momenti che ricordo con piu piacere!

Cosa ti piace della nostra scena?
Della scena italiana mi piacciono poche cose le conto sulle dita di una mano e non voglio fare nomi e crew, sapete chi siete. Non invidio nulla agli altri paesi ognuno ha i suoi king e i suoi babbi. Posso solo dire che in Europa ci sono città dove il writing si è espanso prima e quindi c’è una scena piu vasta, in italia abbiamo avuto la fortuna di aver treni che giravano dipinti per anni, quindi penso che siano gli stranieri che ci abbiano invidiato, basti pensare a quanti di loro sono venuti per la metro di roma e per i treni fs!!!! L’italia sta crescendo e io essendo molto patriottico ti dico che è una nazione dove ci stanno pochi king ma molto buoni!

Cosa ne pensi della competitività?
Sono sicuro di due cose: che sono una persona competitiva e che il futuro del writing sarà sempre peggiore a riguardo di sicurezza e controlli..e sarà proprio questo che mi farà andar avanti, più è dura e piu mi diverto a fotterli. Spero che chi è con me ora ci sia anche tra qualche anno, ma fidati sono sicuro che sara cosi!!!!
Per me la competizione è tutto. È quello che mi fa uscire di casa e pittare cosi tanto, è giusto che gli scazzi ci siano, perchè c’è gente che se li cerca, non sono una personcina tranquilla e non ho intenzione di passare sopra a tutto, quindi fate quello che volete, dove volete e quando volete, ma sappiate che io saro sempre qui a fare quello che faccio adesso….quindi uscite di casa ora che io sto gia tornando.

Da te come siete messi con gli spazi legali?
A Viareggio abbiamo un centro sociale che ha degli spazi per dipingere e pensa, anche un night club! Lì abbiamo fatto una murata con il grande Flint di New York e dentro ci ballavano le donnine nude! Per il resto penso di essere abbastanza odiato fai un giretto qui in zona e capirai.

Cosa ne pensi della situazione politica nel nostro paese?
Penso che è na ***, e la gente che se votata il berluska ora se lo tiene, io me ne fotto al quanto e pitto lo stesso….anzi peggio…

Che fai nella vita?
Sono un grafico pubblicitario, ascolto punk 70s e un pò di tekno gabberz, mi piace la buona musica, non sono affatto religioso e i miei interessi sono i miei 2 g4 il mio g5 la mia tipa linda, il mio cane che rispetto piu di tanti altri writer e miei ragazzi aix, pinc, layout e tutti gli insani! Anche i miei amici del sud, bella kekko, worn e cora! Rispetto.
Per essere sincero, la mia giornata tipo è meglio se non te la racconto….:)

Progetti per il futuro?
Nel futuro spero di esserci di essere presente sempre come adesso e di portare a termine progetti come ho fatto in questi anni, come ad esempio i viaggi, il sito inspbs.com che lo guara tantissima gente e mi da tanta soddisfazione..e tutto quello che ruota intorno alla grafica e al writing illegale!!!

Saluto un pò di ragzzi dato che siamo alla fine:
Aix sempre presente pinc, layout, dick, flik, alfiuso, spivveros e tutti i miei ragazzi insani del nord…bella nuissssss! Poi la old crew bella kondorelli e chaos. I writerz toscani grynz e soci, chaos pera e suino zig, fra32 e la knm crew..poi tutti i fratelli della bombersboard, ahahah compagni di ghignate, i dias uht, vanz e sand i miei amici rap e kombo, bella regaz!! E tutte quelli che producono bene tanto e sempre. Chiaramente saluto speciale a te Sara l’unica donna hardcore in Italia! ciao a tutti ci vediamo sui binari.

Posted in Art Interviews Tagged with: ,