Stavamo meglio con la Moratti

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Share on TumblrShare on LinkedInPin on PinterestEmail this to someone

Source Repubblica 12.1.2014
L’appello dopo un incontro al Leoncavallo: “Basta con la repressione. Mandate pure i vostri agenti a controllare i cantieri, ma lasciateci più spazi di libertà e di espressione”

Accerchiati e abbandonati. E di fronte a una repressione senza precedenti, uguale a quella dell’epoca Moratti-De Corato. Così si sentono i writers milanesi che si sono dati appuntamento al Leoncavallo: alcuni dei rappresentanti della street art cittadina si sono riuniti per fare il punto della situazione dopo i molti episodi di denunce e condanne arrivate nell’ultimo periodo. Il sentimento più forte che circola è la paura: nei prossimi mesi i writers attendono ulteriori azioni di polizia e magistratura, che daranno il via a nuove indagini e processi per danneggiamento, deturpamento e associazione a delinquere.
Il resto dell’articolo qui.

Posted in Graffiti Writing, Graffiti, Politics & Laws Tagged with: , ,

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

*