Todd James: Secret Garden – Milano

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Share on TumblrShare on LinkedInPin on PinterestEmail this to someone

Todd James Reas - Armocida Gallery MilanoInaugurazione martedì 13 maggio, ore 19.00
Fino all’1 agosto 2014

La Galleria Patricia Armocida è orgogliosa di presentare Secret Garden prima personale in Italia di Todd James, inaugurazione martedì 13 maggio 2014, ore 19.00.

Per l’occasione, l’artista ha realizzato una selezione di sette acrilici su tela di grandi dimensioni e otto guache su carta di medio e piccolo formato.

James in occasione della sua prima personale italiana, si diverte a giocare con il sottile sipario che divide l’erotico dall’ironico, catturando le sue donne giunoniche  e opulente  durante i loro momenti privati, segreti, che avvengono  dietro le porte chiuse.

In libertà, insieme ai loro gatti, leggono, bevono tè, fanno yoga, fumano sigarette e si rilassano: parte della quotidianità che va in scena ogni giorno, anche se nascosta.

I colori carichi, le tinte brillanti e le forme fluide dei corpi, dialogano e si fondono con i dettagli degli interni creando un’inedita percezione prospettica e spaziale.

Il momento del relax è ripreso anche nell’altro distintivo e iconico soggetto di Todd James : i Pirati Somali.
Per l’artista, sono ritratti di uomini che si prendono una pausa durante una giornata di lavoro. Uno sguardo senza giudizi che si sofferma sugli istanti di riposo prima  che  i ragazzi imbraccino nuovamente le loro armi di seconda mano, per assaltare, a bordo di piccole barche, delle navi cargo grandi come palazzi. Sono figure che ricordano Davide e Golia e i temi trattati sono quelli della sopravvivenza, della conquista e dell’ingenuità.

Istantanee pungenti e ruvide, istanti di vita di tutti i giorni, microcosmi privati nei quali siamo segretamente invitati a entrare.

Posted in Art, Exhibitions, Graffiti Writing, Street Art Tagged with: , , , , , ,

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

*